Falce – Neal Shusterman – Mondadori 2020

Review Party

95276628_928485607605712_2136275801992069120_n

Tutti sono colpevoli di qualcosa, e tutti conservano un ricordo di innocenza che risale all’infanzia, per quanto sepolta da strati e strati di vita. L’umanità è innocente; l’umanità è colpevole. Queste due condizioni sono entrambe indiscutibilmente vere. Per legge, dobbiamo tenere un registro.

MidMerica, anno del Gattopardo

Dal 2042 il mondo è completamente cambiato, la potenza informatica è diventata infinita  e riesce a gestire la sopravvivenza della popolazione, compresa la gestione della mortalità.

La morte è stata sconfitta e lo scorrere del tempo ha perso importanza, al punto che smisero di contare gli anni numericamente ma solo con nomi di animali, giusto per poterli riconoscere.

Per evitare il sovra popolamento, l’intelligenza artificiale che gestisce tutto ha deciso che necessitano di qualcuno che si occupi della selezione, e che per rispetto dell’umanità dovrà essere qualcuno di umano e non un computer, così nacquero le Falci, persone incaricate a spigolare, ovvero uccidere le persone in base allo studio delle statistiche di mortalità quando gli esseri umani erano ancora mortali.

Anche l’importanza delle persone era sparita, tutti gli esseri umani hanno raggiunto lo stesso livello di eguaglianza, tutti sanno tutto, non hanno più nulla da imparare.

La famiglia Terranova, composta da padre, madre, figlio e figlia, Citra, hanno un incontro con una Falce quando, una sera, Maestro Faraday si presenta a casa loro e si ferma a cena, finita la quale rivelerà che la sua missione, quella sera, era spigolare la loro vicina, ma dovendola attendere, perché fuori casa, si era lasciato tentare dal profumo della
cena.

«Tu vedi oltre le apparenze del mondo, Citra Terranova. Saresti una buona falce.»
Citra si ritrasse. «Non vorrò mai diventarlo.»
«Già questa è la prima condizione.»

Rowan Damish è a scuola quando vede nel corridoio una Falce che avvicinandosi gli chiede dove sia l’ufficio del preside. Rowan, invece di dargli semplicemente delle indicazioni, decide di accompagnarlo, e successivamente pretende di rimanere presente durante la spigolatura di un suo compagno di scuola, decisione che lo porterà a essere preso di mira dai compagni di scuola che lo usano come capro espiatorio per sfogare
il loro dolore e la loro paura.

In questo modo anche Rowan fa la conoscenza di Maestro Faraday.

«In questo il paradosso della professione» rispose Faraday. «Coloro che vogliono ottenere l’incarico non devono averlo… e quelli che si rifiutano di uccidere sono gli unici adatti a esercitare il mestiere.»

Poco tempo dopo sia Citra che Rowan ricevono un invito a teatro dove Maestro Faraday comunica loro che sono stati scelti entrambi per diventare i suoi apprendisti, dovranno trasferisci da lui per un anno e studiare per diventare Falci. Alla fine dell’anno solo uno dei due diventerà falce, mentre l’altro o l’altra tornerà alla sua vita precente.

Durante l’apprendistato Citra e Rowan avranno modo di partecipare anche ai tre conclavi annuali, dove faranno la conoscenza di Maestro Goddar, specializzato in spigolature di massa e che con il suo gruppo, nonostante sia contrario all’etica delle Falci, provano piacere e divertimento nello spigolare e lo fanno provocando morti molto dolorose e truci.

Primo romanzo di una trilogia distopica.

La storia narrata è molto surreale, ma proposta talmente vividamente da convincere il lettore che possa essere davvero possibile.

Le descrizioni, sia del mondo che dei personaggi, sono molto minuziose, coprendo ogni lato possibile, senza però essere logorroiche o noiose, e sottolineano molto il lato psicologico e mentale.

Molto interessante vedere come l’animo umano cambia sapendo di non dover più temere la morte, avendo la possibilità di ringiovanire come e quando si volte di quanto si vuole. Infatti vediamo come gli adolescenti che stanno vivendo la loro prima vita tentino in tutti i modi modi nuovi di morte per scoprire cosa si provi, tanto poi bastano due giorni in rianimazione per tornare in vita, mentre gli adulti danno tutto per scontato, iniziano a capire veramente quello che hanno solo quando si trovano a dover affrontare le Falci.

Da parte loro possiamo vedere anche l’effetto che il potere ha sulle Falci, ci sono quelle che capiscono l’importanza del loro ruolo e lo fanno portando rispetto verso la vittima, ma troviamo anche quelle che se ne approfittano e provano gusto e divertimento nel portare la morte, legittimati dal loro ruolo.

Lo stile narrativo e il ritmo sono molto veloci, portando il lettore a divorare pagina dopo pagina senza mai volersi fermare.

Una lettura veramente avvincente con un finale spettacolare che ci lascia irrequieti sapendo che per il prossimo volume dobbiamo attendere ancora un po’.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

Mastro Heidn l’orologiaio vol 2 – I fratelli Frllo – Kimerik 2020

Recensione

95784436_10215081687309626_410009973351776256_o

 

Heidn e Paracelviös, insieme alla guerriera Enrica, sono arrivati e hanno iniziato a indagare in un villaggio deserto e hanno scoperto essere il nascondiglio di una base militare segreta in cui risiedono dei maghi-scienziati devoti di Alunda che vogliono creare la macchina da guerra definitiva per i loro sovrani.

Purtroppo il loro arrivo non passa inosservato e Heidn viene catturato dall’aeronautica olandese dove verrà torturato e interrogato.

Paracelviös ed Eunicla devono aiutarlo e si troveranno ad avere a che fare con stregoni e re.

Secondo e ultimo volume, conclude la storia di Heidn.

Come nel primo volume troviamo delle descrizioni del mondo molto approfondite che ci permettono di toccarlo con mano e visualizzarlo tutto intorno a noi.

I personaggi migliorano, diventando più profondi e possiamo conoscerli meglio.

Conoscenza che ci porterà a fine lettura a sentirci vuoti e malinconici per doverti salutare.

Una lettura piacevole e buon finale di saga.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

Mastro Heidn l’orologiaio vol. 1 – I fratelli Frllo – Kimerik 2019

Review Party

95459240_10215081690549707_6301035980388302848_o

 

È nostro dovere portare avanti la sperimentazione con tutti i mezzi possibili e tutte le volte che se ne presenta l’occasione.

Regno di Erde

Lo gnomo Heidn è uno gnomo orologiaio inventore che, insieme al suo socio Maestro Paracelviös girano per il mondo su uno strano carrozzone dove vendono i loro manufatti, accompagnati dalla guerriera Enrica che li salvaguarda dai pericoli.

Quando arrivano nella città di Vroggia, vengono incaricati, dalla più potente famiglia locale, di esplorare un villaggio abbandonato dove si dice accadano dei fenomeni inspiegabili.

Le scoperte che verranno fatte, però, saranno enormi e si troveranno ad avere a che fare con una strana scuola iniziatica.

Primo volume di una dialogica gothic fantasy.

L’inizio del romanzo può risultare molto difficoltoso, si fa un po’ fatica a entrare nel mood giusto per via dei tanti nomi complicati che ci vengono proposti, ma man mano che si procede la lettura tutto diventa più chiaro.

Il world building è davvero molto ben costruito, pieno di mille sfumature e caratterizzazioni, stile che troviamo anche nei personaggi.

La storia è molto interessante, come dicevo in alcuni punti un po’ confusionale, ma molto coinvolgente, piena di mistero e charm.

Il finale invoglia a iniziare subito il secondo volume.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

Aurora Rising – Amie Kaufman e Jay Kristoff – Mondadori 2020

Review tour

87727711_779890195753266_8190197458865750016_o

Anno 2380

Aurora Jie-Lin O’Malley, Auri, ha diciassette anni ed è stata scelta come membro per la terza spedizione di colonizzatori diretti a Octavia III, ma durante il viaggio, mentre erano  in criogenesi succede qualcosa che distrugge tutti i sistemi uccidendo tutti tranne lei, e invia un messaggio di SOS.

Messaggio che viene captato da Tyler che a bordo del suo Phantom si reca a salvarla rischiando di perdere la vita e la Selezione.

Tyler riesce a salvare Auri, ma così facendo perde la selezione, che era il momento in cui gli Alfa dell’Accademia scelgono i componenti della squadra con cui affronteranno le missioni d’esame per un anno intero.

Tyler è l’Alfa con il punteggio più alto di tutta l’Accademia Aurora, ma perdendo la possibilità di scegliere si ritrova in squadra tutti gli elementi scartati dagli altri Alfa, con in più la sua gemella Scarlett e la sua migliore amica Cat, che hanno scelto di stare con lui.

Auri, mentre è in infermeria, scopre che è stata in criogenesi per duecento anni, ma la notizia più sconvolgente le viene trasmessa tramite un biglietto datole mentre le comunicano che una scorta militare sarebbe venuta a prenderla.  Nel biglietto c’era un numero di attracco e un codice di accesso. Le stavano dando modo di scappare prima che la venissero a prendere.

Il motivo per cui Auri deve scappare è perché il suo risveglio potrebbe far riaffiorare una guerra che si era assopita per secoli.

Tyler e la sua squadra verranno coinvolti e saranno proprio loro il fulcro importante che permetterà la salvezza di tutti.

Noi la Legione
Noi la luce
Che brilla audace e la notte riduce

Primo romanzo di una trilogia fantascientifica scritta dagli stessi autori della trilogia di Illuminae.

Anche questa volta gli autori hanno saputo trasportarci in un mondo futuristico completamente plausibile per come stiamo vivendo il nostro presente.

I capitoli sono tutti in prima persona e in ogni capitolo parla un personaggio diverso, permettendoci così di vedere tutti i punti di vista della storia.

I personaggi non sono molto descritti, in particolar modo non hanno background, ma questo credo che verrà rimediato nei volumi successivi della saga.

Le ambientazioni sono create a regola d’arte, e descritte a tal punto che si possono tranquillamente immaginare e avere la sensazione di poterle toccare con mano.

La storia è molto interessante, leggermente lenta all’inizio, ma già dopo le prime venti pagine ti coinvolge completamente e non vorresti mai smettere di leggere.

Un primo volume davvero con il botto che apre la strada a una trilogia davvero molto interessante.

Ora aspettiamo il secondo volume.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

Loki – Mackenzie Lee – Mondadori 2020

Review tour

88097075_10220308060319123_1759525299466272768_n

 

Loki è solo un ragazzo, ma la sua vita non conosce la spensieratezza di quell’età, dentro di sé scorre la magia come nella madre, ma deve nasconderla, perché il padre vuole che diventi un grande guerriero come il fratello Thor, perché entrambi sono candidati come successori al trono.

L’unica amica di Loki è Amora, un’apprendista maga che lo capisce per davvero ma, quando fanno un danno veramente grosso, Amora viene esiliata sulla terra senza magia.

Passano gli anni, Loki cresce cercando di rendere orgoglioso il padre, senza riuscirci e rimanendo sempre all’ombra del fratello, quando Odino scopre che sulla terra si stanno verificando strani omicidi che sembrano collegati alla magia Asgardiana.

Viene così deciso che Loki verrà inviato a indagare e, appena arriva sulla Terra incontrerà nuovamente Amora.

Romanzo interamente dedicato al personaggio di Loki, ma non il Dio della tradizione scandinava, ma quello dell’universo della Marvel.

Facciamo la conoscenza di un Loki che ancora non sa chi siano gli Avengers e non è considerato il nemico numero uno.

Loki è solo un bambino, prima, e un ragazzo, dopo, che fa una vita veramente dura, infatti viene quasi bullizzato dal fratello, totalmente incompreso dalla madre e trascurato dal padre che lo vede solo come capro espiatorio per tutto.

In questo romanzo infatti la caratterizzazione dei personaggi è molto approfondita e ci permette di conoscere molto bene il dietro le quinte di un personaggio complesso come Loki.

Loki non è il classico personaggio cattivo, distruttivo come abbiamo imparato a conoscerlo, ma un ragazzo molto insicuro cresciuto in un ambiente nocivo.

Il fratello Thor è il classico bell’uomo, massiccio, bravissimo combattente che se la prende sempre con Loki perché fisicamente minuto e poco propenso al combattimento.

Odino è un padre che non sa fare il padre, qualsiasi motivo è perfetto per scaricare la sua rabbia e la sua frustrazione su Loki, che non reputa meritevole di nulla.

L’autrice riesce a darci molti spunti di riflessione sia sulle relazioni familiari, ma anche al personaggio di Loki, facendoci capire che se da adulto ha deciso di fare determinate scelte è per via di un passato che lo ha messo spesso alla prova tentando di distruggerlo.

Lo stile narrativo è molto scorrevole, portando il lettore a divorare pagina dopo pagina senza mai annoiarsi.

Una lettura piacevole e interessante.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

87754372_10220308060999140_5088877642589929472_n

La catena d’oro – Cassandra Clare – Mondadori 2020

Review tour

88173984_4091491344210056_2480128753406050304_o

Quando lo scandalo colpisce la famiglia Carstairs, sono costretti a fuggire a Londra dove i due ragazzi, Cordelia e Alastair, ritroveranno i loro amici d’infanzia Lucie e James Heron da te.

La felicità di Cordelia di aver ritrovato i suoi amici viene minata, però, dal dolore di dover nascondere il suo amore per James, dopo aver scoperto che è stato promesso a un’altra ragazza.

Un giorno però la città viene distrutta, alla luce del sole, da un’orda di demoni che attacca con uno strano veleno.

La città viene messa in quarantena e i quattro Shadowhunters scopriranno l’insorgere di un nuovo potere immenso.

Primo volume di una nuova trilogia ambientata molti decenni prima della saga The mortal instuments.

Lo stile narrativo è quello che abbiamo imparato ad amare nei romanzi precedenti e, nonostante storie e ambientazioni siano sempre le stesse, riesce a essere coinvolgente e non stufare il lettore.

Come sempre le descrizioni sono minuziose e complete, specialmente quelle relative ai personaggi, che sono caratterizzati a tutto tondo.

Una lettura coinvolgente e svagante.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

La rosa del deserto. Ishtar la guerriera – Maria e Lina Giudetti – Self Publishing 2020

Review tour

C3D0847D-DD62-43C2-B103-E83437C2D540

Ishtar ha ripreso il nome di Safiye e da due anni è diventata la regina di Zagros.

La profezia che la indicava come colei che avrebbe riportato la luce si è avverata, e si sta dimostrando una bravissima regina, infatti nonostante sia una guerriera formidabile, le sue battaglie le vince con l’astuzia e non usa mai violenza verso gli innocenti.

Ora però deve regolare i conti con Dungir, per il bene del suo popolo, ma soprattutto per suo figlio.

Si farà guidare dall’odio o dall’amore?

Terzo e ultimo romanzo della serie, arriviamo alla conclusione del tutto.

I personaggi hanno fatto un’ulteriore crescita, sono maturati e cambiati, diventando ancora più interessanti.

Anche in questo volume vengono descritti e caratterizzati magnificamente, pieni di sfumature che li rendono molto realistici.

Descrizioni minuziose anche per i luoghi e le ambientazioni, che ancora una volta ci trasportano in mondi da sogno.

Un po’ lenta e noiosa la parte militare che in questo volume si alterna agli stupendi approfondimenti dei sentimenti e delle emozioni dei personaggi, permettendoci di percepire come nostro il dolore, la gioia, le battaglie interiori.

Una perfetta conclusione di saga.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalle autrici

E39CF4C1-71F4-4C73-8C2E-A9DE9D5A2D51