RECENSIONE – Shiki Nagaoka: un naso di finzione – Mario Bellatin – Autori Riuniti 2021

TRAMA

La biografia del più importante e oscuro scrittore giapponese dell'ultimo secolo: Shiki Nagaoka. L'infanzia, la famiglia, gli amori delusi, la scelta della vita monastica, l'anomalia del suo gigantesco naso da Cyrano; gli incontri e l'influenza che esercitò su altri grandi artisti come Juan Rulfo, José Maria Arguedas, Tanizaki Junichiro e Ozu Yasujiro. Mario Bellatin ne racconta la vita e indaga sulla genesi dell'intraducibile e quasi introvabile capolavoro di Nagaoka: Photosand Words, per il quale fu tra i primi scrittori a concepire un uso narrativo della fotografia. Un romanzo di metafiction dove il gusto per l'ibridazione e la citazione si mescolano a una dissimulata ironia.

RECENSIONE

Brevissimo saggio biografico, sono meno di un centinaio di pagine corredate da fotografie originali che sono state importanti per il protagonista del saggio, che si legge in un pomeriggio e ripercorre tutta la vita di un personaggio giapponese molto particolare e che ha avuto una vita molto particolare.

Fin dal suo arrivo in monastero Shiki Nagaoka era stato oggetto di burle a mezza voce. di celate allusioni. Visto come simbolo di idee straniere, il suo naso non era solo un difetto motivo di scherno, ma un vero e proprio obbrobrio di natura più profonda. Il priore, Takematsu-Akai, aveva riunito i monaci prima del suo arrivo avvertendoli che tollerare un naso di tali dimensioni era prova di temperanza.
Perciò, le prime reazioni in presenza di Shiki Nagaoka furono dominate, visibilmente, da una certa moderazione.

L’autore riesce ad approfondire ogni periodo della vita di Shiki, nonostante molti dei suoi scritti sono stati distrutti proprio da lui e non sono mai stati letti da nessuno.

Una vita molto particolare e intensa, piena di cambiamenti che hanno ispirato grandi altri scrittori, ma che purtroppo viene narrata con un ritmo molto lento e uno stile didattico, che porta il lettore non appassionato di biografie a non terminare la lettura, anche se brevissima.

Un saggio interessante, ma non adatto a tutti.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...