Diario di un killer sentimentale – Luis Sepùlveda – Guanda 1998

Un sicario viene incaricato di eliminare un uomo, un certo Victor Mujica, ma il giorno in cui riceve l’incarico viene lasciato dalla fidanzata con cui stava da tre anni, e questo fatto lo debilita, al punto che fa saltare la sua copertura e arriva anche a rischiare la vita.

Romanzo cortissimo che si legge in un paio d’ore che trasporta il lettore nella psiche di un sicario, facendolo conoscere come uomo e non come assassino.

Possiamo vivere la sua freddezza di pensiero, ma piano piano vedremo come questa nasconde emozioni più umane che lo divorano dentro.

Il ritmo narrativo è veloce e scorrevole, con un linguaggio semplice, con descrizioni dettagliate ma non noiose o logorroiche.

Una lettura veloce e interessante.

Micol Borzatta

Copia di proprietà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...