Regina delle ombre – Sarah J. Maas – Mondadori 2018

Review Party

È arrivato il momento per Celaena di tornare a casa a Rithfold, questa volta però né come schiava né come assassina al soldo di qualcuno, Celaena è diventata Aelin Ashryver Galathynius, Regina di Terrasen, e deve riprendersi il trono che le aspetta.

Però le cose non sono mai semplici come le vorremmo, non può tornare a casa e sedersi semplicemente sul trono, ovviamente deve affrontare svariate battaglie, ma quella più pesante è quella con il suo ex padrone, il Re degli assassini.

Quarto volume della saga Il trono di ghiaccio.

Ho letto questo volume ansiosa di sapere come andassero avanti le vicende della nostra amica Celaena, ma mi ha deluso tantissimo.

Per ben due terzi del volume non troviamo per niente i personaggi che abbiamo amato nei volumi precedenti, ognuno di loro è completamente stravolto, sono stati cambiati radicalmente, irriconoscibili, e chi vuole aggiungere altri sinonimi faccia pure, non saranno mai troppi per spiegare come siano stati trasformati.

Nel corso dei vari volumi abbiano notato sempre dei cambiamenti, ma cambiamenti legati alla crescita e alla maturazione dei personaggi, non stravolgimenti gratuiti inspiegabili.

Bisogna arrivare nelle ultime pagine per riuscire a ritrovare delle caratteristiche sostenibili, azioni plausibili e per riuscire a riprovare quell’affetto che avevamo per i personaggi.

La storia non è molto diversa, anche quella all’inizio è illeggibile, monotona, senza nessun tipo di verve, si concentra esclusivamente sulla storia tra Aelin e Chaol cancellando tutto quello che era successo nel terzo volume.

Poi però si arriva all’ultimo terzo del libro e abbiamo cento pagine che ci riconquisteranno, pieni di ritmo, di azione, di avvenimenti, a partire dal suo confronto con Arobynn, colui che l’ha sempre ingannata e raggirata, e non vi nego che proprio questi erano i capitoli che più aspettavo per vedere come sarebbe riuscita a fargliela pagare.

Un volume che sembra molto di transizione, e che sarebbe potuto essere molto più breve, ma che promette grandi cose per il quinto e il sesto volume, unico motivo che mi spinge a continuare la lettura della serie, sperando di non incappare nuovamente in un volume sottotono.

Micol Borzatta

Copia di proprietà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...