Le luci di Anemone – Ylenia Bravo – DeA 2020

Recensione

unnamed

I Lampionai sono dei tipi silenziosi e schivi che vivono oltre il cielo in un paesino fluttuante chiamato Paese dei Lampionai, un posto luminoso, cosparso di lampioni grandi e piccoli, con casette dorate.

Al comando c’è l’Ordine, un gruppo di saggi Lampionai che amministrano il paese con regole ferree.

I ragazzi, prima di diventare Lampionai devono superare il Lumen, un esame che indica l’entrata nell’età adulta.

Una volta diventati adulti e Lampionai vengono inviati sulla terra per occuparsi dei lampioni, assicurandosi che siano sempre accesi appena scende l’oscurità per tenere a bada il buio e il caos.

Un giorno nascono due gemelli, Malamalama, dai capelli dorati come tutti i lampionai, e Bratene, dai capelli corvini.

Bratene viene discriminato da tutti, bullizzato, al punto che va anche male a scuola perché i docenti provano antipatia per il suo aspetto.

Tutto questo lo porta a scappare di casa proprio il giorno dell’esame, e a recarsi sulla terra, dove causerà grossi problemi.

Il Buio è BUIO.
Il Buio fa PAURA.
Il Buio sa che tu hai paura.
Il Buio TI OSSERVA e sorride quando tu TREMI.
TETRO OSCURO SPAVEEEEENTOSO.
Al Buio piace portare scompiglio, gli piace infilarsi nelle fessure sotto le porte, restarsene acquattato sotto al letto e russare mentre tu cerchi di dormire…
Ma anche il Buio ha paura di qualcosa…
Il Buio non è coraggioso…
Ha paura della luce.
Ha paura dei sorrisi.
Ha paura quando incontra un Lampionaio.
Il Buio ha paura se tu non hai paura.
Se non tremi il Buio rimpicciolisce e chiama a raccolta i suoi mostri, e scappa via, veloce, veloce.
Ma a volte, quando non sei un lampionaio, è difficile spaventare il Buio.

Primo romanzo dell’autrice e dedicato a un pubblico molto giovane.

Lo stile narrativo è molto semplice e con un ritmo ben cadenzato, un lettore adulto lo legge in un paio d’ore.

Il tema di fondo è la paura del buio da parte dei bambini e, anche se a prima vista non sembra, se lo si legge attentamente, insegna ai bambini come combatterla.

Le descrizioni sono molto vivide e minuziose, ma davvero scorrevoli, permettendo ai piccoli di non annoiarsi.

La voce narrante è molto singolare, infatti a raccontarci tutti gli avvenimenti è un lampione.

Una lettura piacevole e molto istruttiva.

Micol Borzatta

Copia ricevuta dalla casa editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...