E un’altra cosa (Sicuro, sicurissimo, praticamente perfetto), Eoin Colfer (Mondadori 2010) a cura di Micol Borzatta

f9b9f55f41aae2cb675846d65f6c68_1

Nonostante il tentativo dei Volgon di distruggere la Terra insieme a Dent, Ford, Trillian, Tricia e Casualità, i nostri amici riescono a scappare grazie a Zaphod e all’aiuto di Wowbagger, un immortale che in cambio chiede di poter finalmente morire.

Per mantenere la promessa data, il gruppo si dirigerà verso Asgard, alla ricerca di Thor.

Thor decide di rendere Wowbagger mortale, ma di non ucciderlo, così Wowbagger scapperà insieme a Tricia per vivere insieme.

Nel frattempo la compagnia va su Nano, dove c’è una colonia di superstiti terrestri.

Da questo momento le loro vite si divideranno e ognuno percorrerà la sua strada.

Ultimo romanzo della saga di Guida galattica degli autostoppisti, nonostante non sia stato scritto da Douglas Adams, ma da Eoin Colfer.

Parte nata per chiudere effettivamente la saga e dare un finale ai lettori.

Il cambio di stile non si nota quasi per nulla, i personaggi sono coerenti con quelli di Adams e anche le descrizioni sono altrettanto vivide.

Una lettura che porta a far venire il magone perché dovremo salutare tutti i personaggi a cui ci siamo affezionati, ma li salutiamo avendo tutte le risposte.

Micol Borzatta

Copia di proprietà
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...