La saga di Terramare – Le tombe di Atuan, Ursula K. Le Guin (Mondadori 2013) a cura di Micol Borzatta

 

Copertina 2

Dopo la morte della Prima Sacerdotessa delle Tombe di Atuan, le Gran Sacerdotesse e le Custodi del Posto delle Tombe iniziarono a cercare una bambina nata nel momento esatto della morte per istruirla e crescerla come reincarnazione della Prima Sacerdotessa.

La scelta cade su Tenar, che viene portata via da casa quando è ancora molto piccola, per poi diventare la nuova Prima Sacerdotessa all’età di quindici anni.

Uno dei compiti di Arha, il nuovo nome di Tenar, era di proteggere la metà dell’amuleto di Erreth-Akbe che era custodito nel Labirinto sotto il Posto delle Tombe.

Ed è proprio per riprendere l’amuleto che Ged, dopo aver inglobato dentro di sé l’ombra diventando così un essere unico, fa la conoscenza di Arha dopo essersi intrufolato nel tempio.

Secondo volume della saga viviamo più la vita di Arha che di Ged.

La narrazione è un po’ più lenta rispetto al primo, ma rimane comunque molto interessante.

Come sempre i personaggi sono molto ben realizzati e caratterizzati, a partire dai genitori di Arha, il padre che non voleva affezionarcisi sapendo che gliela avrebbero portata via, e la madre che invece voleva fare di tutto per evitare di separarsene.

Gli eventi narrati sono un po’ monotoni, si segue Arha nelle sue esplorazioni del Tempio e basta.

Un po’ d’azione si inizia a vedere nelle ultime cento pagine, quando fa l’entrata in scena Ged.

Il finale porta a continuare la lettura incuriosendo il lettore e sperando di tornare ad avere come personaggio principale Ged.

Micol Borzatta

Copia presa in biblioteca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...