:: Ai morti non dire addio, Brian Freeman (Piemme, 2016) a cura di Micol Borzatta

Recensione pubblicata sul blog Liberi di Scrivere con cui collaboro

Liberi di scrivere

cover Clicca sulla cover per l’acquisto

La vita di Jonathan Stride sembra andare per il meglio, ci ha messo nove anni per riprendersi, dopo la morte della moglie di Cindy a causa di un tumore, quando la sua nuova compagna, Serena, mentre era in cerca di Cat, la ragazza di cui si occupano, rimane testimone di un omicidio.
Stride inizia subito a indagare, è il suo lavoro, ma viene subito ribattuto indietro di nove anni.
Sul luogo dell’omicidio viene trovata la pistola che nove anni prima ha ucciso Jay Ferris, il marito della dottoressa Janine Snow, e di cui è stata accusata proprio la moglie.
Stride ha sempre saputo di non avere mai sbagliato, ha sempre pensato che Janine fosse colpevole, ma le nuove prove mettono tutto in discussione.
Ormai tutti sono convinti che Janine sia innocente, ma Stride no, e non smetterà fino a quando le indagini non saranno concluse…

View original post 208 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...